Turismo: Fra tradizione ed innovazione - La Braccesca

Aggiornamento: gen 12

Grandi vini




A Cortona, nel cuore della Toscana, si trova una delle Tenute di una storica famiglia di produttori che da oltre venti generazioni offre qualità e tradizione: La Braccesca di Marchesi Antinori. In questo incantevole territorio un tempo sorgeva l’antica fattoria dei Conti Bracci da cui deriva il nome della Tenuta ed il suo stemma.

Su cinquecento ettari circa di proprietà, trecento quaranta ettari vitati risplendono fra valli e dolci colline dando vita ad un meraviglioso quadro che dona gioia a chi lo ammira. L’incredibile peculiarità di questo territorio è certamente quella di avere due anime; il primo appezzamento di circa cento ettari si estende fra tre delle sotto zone più rinomate per la produzione di grandi vini rossi: Santa Pia, Cervognano e Gracciano. Qui, l’anima tradizionale e storica del Nobile di Montepulciano prende vita grazie alla coltivazione di Sangiovese, uno fra i più importanti vitigni italiani. Nei restanti due terzi di terreno, al confine tra il comune di Montepulciano e quello di Cortona, spicca invece l’anima innovativa dei Syrah ed una piccola porzione di Merlot. Quest’area, è ad oggi considerata una nuova ed accattivante espressione di un antico territorio del vino con un grande potenziale; i terreni franco argillosi uniti al clima per lo più secco ed arido danno luogo ad un terroir d’eccezione dove il Syrah, un vitigno ruffiano, può esprimersi al meglio. Per scoprire e “toccare con mano” questo straordinario panorama, basta prenotare una visita presso la Tenuta sperando in una calda giornata di sole. Quello che verrà offerto al visitatore è certamente un percorso enogastronomico di altissimo livello, immerso fra vigneti ed un panorama mozzafiato in grado di emozionare e stupire. I gentilissimi collaboratori della famiglia Antinori accolgono e spiegano, durante una visita guidata di circa un’ora, la storia e la visione dell’azienda; vigneti, barricaia e terrazza panoramica precedono un’abbondante pranzo preparato con ingredienti di qualità e a centimetro zero nel rispetto della tradizione ma sempre con un tocco di avanguardia.

Tipiche bruschette toscane, salumi, formaggi e pici al ragù di Chianina sposano perfettamente i quattro vini rossi in degustazione che rappresentano a pieno il valore di questo territorio. Le bottiglie in questione sono, partendo da Cortona, l’Acheleo DOC ed il Bramasole DOC, nonché le innovative interpretazioni del Syrah; mentre con il vino Nobile di Montepulciano DOCG firmato la Braccesca ed il Vigneto Santa Pia Riserva DOCG, anch’esso Nobile di Montepulciano, viene rappresentato il mondo più tradizionale del Sangiovese. Quattro vini diversi ma complementari; le due punte di diamante della Tenuta sono indubbiamente il Bramasole per i Syrah ed il Santa Pia per il Sangiovese. Il primo, elegante, potente e determinato, nasce dallo spicchio di vigneto più assolato che ne evoca il nome. È longevo e sorprendente anche a distanza di molti anni, rubino intenso tentende al porpora con note di frutti neri e sfumature di tabacco, spezie e cuoio; una piacevole persistenza avvolge il palato. Il secondo, è frutto di uve accuratamente selezionate al fine di ottenere un cru che esprima al meglio il carattere del vitigno. Un vino a tutto pasto che si presenta consistente e di un color rubino brillante, al naso si apre meravigliosamente con note fruttate di mora e prugna che legano egregiamente con delicati e piacevoli sentori vanigliati ed eterei. Al gusto, una nobile trama tannica apre le danze seguita da una leggera dolcezza ed una più spiccata sapidità tipica del territorio del Montepulciano.

La Braccesca, è solo una fra le tante incantevoli cantine Toscane che danno la possibilità di poter entrare in contatto diretto con il produttore e di poter dunque fare una full immersion fra quelle che sono le idee e le tecniche di vinificazione dell’azienda; una giornata diversa e curiosa che, anche per i meno esperti nel campo, verrà ricordata positivamente. Il costo di questo tipo di esperienza è di quarantacinque euro a persona, un’ottima qualità prezzo per il tipo di proposta e standard, per chi è amante del mondo enogastronomico e vuole dedicarsi un giorno fra vigneti incontaminati e gusti esemplari, a pochi chilometri da piccoli e storici paesini come ad esempio Cortona, Montepulciano, Montalcino e San Quirino d’Orcia. La Toscana ha dunque tutte le carte in regola per essere considerata una fra le migliori regioni d’Italia in quanto offre un panorama ricco e vasto sotto ogni profilo: arte, storia, cibo, vino, paesaggi, mare, montagna e collina. Un senso di pace ed equilibrio fra mente e spirito risuoneranno come una dolce melodia nel corpo di chi si lascerà stupire e trasportare da questo singolare territorio. Buon viaggio!

0 visualizzazioni0 commenti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp