Presentato il programma degli eventi estivi

Aggiornamento: 9 lug

Un cartellone con tante cover e tribute band e molti nomi già conosciuti


La novità è quella del Ladispoli Summer Fest spostato in Piazza Rossellini, per il resto non ci sono grandi novità.

Alcuni spettacoli erano già stati programmati dalla vecchia maggioranza, per il resto tribute band e cover, danza, cabaret, che allieteranno le serate ladispolane. Nulla di nuovo.

Tra crisi e Covid si spera di regalare qualche serata spensierata ai turisti che, finora, non hanno ancora invaso Ladispoli.


Si nota l'assenza della seconda edizione del Ladispoli Celtic Festival, che sembrava invece cosa certa, visto il grande successo della prima edizione.

È un peccato che un appuntamento in grado di richiamare circa 25.000 persone (e che quindi ha un grande appeal) si sia deciso di non confermarlo.


Attendiamo ora il programma della Grottaccia, a cura de I Servitori dell'Arte, sperando che il sito recuperato e riportato ai fasti di un tempo dall'ex assessore Milani, conservi quella vocazione prettamente culturale a cui era stata destinata.


Marco Porro, Lia Senzamici, Alessandro Grando, Claudio Nardocci

Ultima nota di curiosità, visto l'intervento in prima persona del Sindaco nella creazione del cartellone e la collaborazione della Pro Loco è il costo della stagione, per il quale aspettiamo di leggere gli atti, perché una città turistica deve impegnare somme importanti per spettacoli e Cultura. Certo, l'aver separato questi due importanti settori non fa ben sperare per la Cultura, per cui più di qualcuno teme un affossamento, ma incrociamo le dita.


Intanto è stata pubblicata sull'Albo Pretorio la delibera del Ladispoli Summer Fest, nella quale si affida l'incarico alla Pro Loco, che potrà raccogliere pubblicità autonomamente, mentre le spese saranno tutte coperte dal Comune.

Cosa strana, non vengono fatte cifre, per cui al momento si sa solo che la Pro Loco incasserà gli introiti della pubblicità ma non è dato sapere quanto il comune pagherà i tre concerti (che qualcuno ha già definito "mosci", trattandosi di artisti di seconda fascia, ma si sa, c'è sempre qualcuno scontento, qualunque cosa si faccia).


L'estate è arrivata, pensiamo a divertirci!


S.L.

49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti