NASCE TOLFA CITTÀ DEL CAVALLO

Presentata la nuova identità della cittadina collinare


Nel pomeriggio di sabato 8 Maggio a Piazza Vittorio Veneto, al cospetto del municipio, l’Amministrazione Comunale di Tolfa ha presentato “Tolfa Città del Cavallo” con la partecipazione di 21 binomi di cavalli e cavalieri delle associazioni equestri di Tolfa ed Allumiere, coordinate da Mariangela D’Amora dell’Associazione Cavallo Tolfetano. Il Sindaco Luigi Landi, l’Assessore Antonio Stefanini, promotore dell’iniziativa ed il Delegato Comunale Antonello Astolfi, ideatore del progetto hanno illustrato le finalità dell’iniziativa. Il Sindaco Luigi Landi: “Con la ridenominazione di “Tolfa Città del Cavallo” l’Amministrazione Comunale di Tolfa omaggia l’identità, la tradizione e la cultura tolfetana legata al mondo equestre. Infatti Tolfa è l’unica città in Italia, tra le poche al mondo, a dare il nome ad una razza di cavalli, il cavallo Tolfetano, l’ultima razza autoctona della Campagna Romana, con 3000 anni di storia, conosciuto già all'epoca degli Etruschi, originario dei Monti della Tolfa dove ancora oggi è allevato allo stato brado. Tolfa è conosciuta a livello internazionale per l’artigianato del cuoio relativo alla monta da lavoro, specialmente con la “catana”, la “Tolfa”, cioè la borsa di cuoio del buttero tolfetano, nata nel 1500, la più antica borsa d’Italia, divenuta famosa negli anni ’60 del ‘900 in Italia ed all’estero, la bardella tolfetana, la sella del buttero inventata a Tolfa negli anni ’30 del ‘900. A Tolfa si svolgono gare di cavalli da più di un secolo; a Tolfa si svolge dal 1968 il “Torneo dei butteri” di rilevanza nazionale, competizione “esportata” anche in altri territori.” L’Assessore Antonio Stefanini: ”La scelta dell’Amministrazione con questa ridenominazione è quello di preservare i Monti della Tolfa, incontaminati così come sono, un territorio ricco di storia e cultura, di tradizioni e paesaggi di grande valore ambientali, con dei tratti di unicità così come la sua flora e la sua fauna.” Il Delegato Comunale Antonello Astolfi: “Con “Tolfa Città del Cavallo” si intende promuovere un turismo ed un’economia sostenibile attraverso un marketing specializzato per il turismo equestre nel divulgare la specificità e l’unicità di Tolfa, con l’ideazione e registrazione di un logo, sostenendo la creazione ed il ripristino di ippovie, stazioni di sosta e di posta per cavalli e cavalieri, si vuole incentivare un turismo rurale, rassegne equestri, collaborando e dando visibilità a fattorie didattiche, strutture ricettive a misura di natura, realizzando cartellonistica, rilanciando l’artigianato del cuoio relativo al mondo del cavallo. “ Durante la presentazione, nell’emozione generale, è stato svelato il logo di “Tolfa Città del Cavallo”, disegnato dalla pittrice ed allevatrice Roberta Santoni presente a cavallo. Rispettando le normative anticovid-19 il Sindaco, l’Assessore Stefanini e la consigliera Diletta Vergili hanno consegnato gli attestati di benemerenza, rilasciati dal Comune di Tolfa, alle associazioni e le persone che hanno promosso la cultura del cavallo sui monti della Tolfa oltre alle Università Agrarie di Tolfa ed Allumiere, menzione speciale al veterinario Alessandro Mellini che fu l’artefice del riconoscimento della razza del Cavallo Tolfetano. Le associazioni premiate: Associazione Cavallo Tolfetano, Associazione Fiori di Maremma a.s.d., Associazione Cavalieri di Tolfa, Associazione Terre d'Etruria, Centro Ippico Natura e Cavallo, Centro Ippico a.s.d La Concia Performance Horses, Circolo Ippico Il Paddock, Centro Ippico ASD Villella, Associazione Nazionale Cavallo Tolfetano, Circolo Ippico Il Forcese Ranch.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp