MIMI’ - MIA MARTINI

Una delle voci più talentuose del nostro repertorio musicale


Malinconica artista dalla complicata personalità, un sottile equilibrio interiore, protagonista di delicate vicende personali che hanno reso altalenante la sua luminosa carriera; malgrado tutto, uno dei pochi personaggi della musica italiana capaci di conciliare esigenze di mercato, qualità dei testi e delle composizioni grazie soprattutto alla sua inequivocabile voce.

Il 12 maggio sono trascorsi ventisei anni dall’addio di Mia Martini alias Domenica Bertè; una carriera iniziata nel 1962 con il primo singolo ''I miei baci non li puoi scordare''. Nell’estate del 1972, dieci anni dopo debutto, grazie alla collaborazione con Bruno Lauzi, nascono due giovani stelle del panorama musicale nostrano : Marcella Bella con ''Montagne verdi'' e Mia con ''Piccolo uomo'', uno dei titoli più celebri del suo repertorio nonché primo grande successo commerciale; ma la definitiva consacrazione arriva l’anno successivo con ''Donna sola'' e ''Minuetto'', scritta per la sua meravigliosa voce dal grande Franco Califano.

Nel 1974 la critica europea la premia come cantante dell'anno. Dopo qualche anno di assenza dalle scene, nel 1982 esordisce sul palco del Festival di Sanremo interpretando ''E non finisce mica il cielo'' composta da Ivano Fossati; nel 1989 fa ritorno in riviera con ''Almeno tu nell'universo”, vincendo il premio della critica. Proprio grazie a questo brano - divenuto storica pietra miliare della musica italiana - torna al grande pubblico dopo un lungo periodo di esclusione; nell’ambiente musicale le malelingue affermarono che cantante portasse sfortuna. Nel 1990 Mimì interpreta insieme a Claudio Baglioni “Stelle di stelle”, un brano melodico scritto dallo stesso cantautore romano, parte del suo album “Oltre”. A Sanremo partecipa nuovamente nel 1991 con l'appassionata “Uomini” e nel 1993 con “Stiamo come stiamo” in coppia con la sorella Loredana Bertè, con la quale ha un difficile rapporto in equilibrio tra amore e voglia di riconciliazione.

Due anni dopo il suo storico duetto con Roberto Murolo nella toccante “Cummè”, del 1993, Mimì ci lascia per sempre; relegata per anni ai margini del mondo musicale ha lasciato indelebile traccia di sé nel cuore dei suoi fan e di tutti gli amanti della canzone italiana. Mia Martini era e resterà musica. Per sempre.

Carla Cappiello


69 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp