La deontologia dell’insulto

Silvestroni (FdI) e la difesa “traballante” di Ardita


Se Ardita, come suggerisce il responsabile provinciale di Fratelli d’Italia, ha fatto ciò che, deontologicamente, va fatto in questi casi, sarà forse il caso che qualcuno rinfreschi la memoria all’On. Silvestroni sul significato di “deontologia”.

Prendiamo il Dizionario: “L’insieme delle regole morali che disciplinano l’esercizio di una determinata professione”.

Tralasciando proposte assurde, uscite estemporanee e promesse di abbandono, molti si e ci chiedono come possa essere deontologicamente corretto uscirsene sui Social con ingiurie, offese ed allusioni contro il Sindaco e la sua famiglia o anche abbandonare l’aula durante un importantissimo consiglio comunale e far mancare la maggioranza o lanciare accuse a mezzo stampa contro la sua maggioranza (ad esempio per il drammatico evento del campo Lombardi di San Nicola) invece di mettere nero su bianco, di “darsi da fare” vista anche la delega che ancora ha ai “rapporti con le società calcistiche” (chi più di lui è responsabile?).

Caro On. Silvestroni la politica con la “p” minuscola non piace, lo ricordi al suo pupillo, la gente è stanca di urlatori di “al lupo, al lupo”, della politica sbraitata, dell’insulto, delle “beghe di partito”, aiuti l’intero movimento politico ad innalzare un pochino il livello, verifichi meglio cosa sta accadendo nel suo partito a Ladispoli e tutti, alleati, opposizione e soprattutto cittadini le saranno grati.


B.

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp