Il 17 ottobre l'assessore all'istruzione Margherita Frappa incontra i giovani

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Ladispoli


L'Assessore all'Istruzione e alla Cultura, dottoressa Margherita Frappa, invita i giovani del territorio di Ladispoli nella giornata di lunedì 17 ottobre dalle ore 16:00 presso la Biblioteca Comunale per un incontro-confronto sulle Politiche giovanili. Parteciperà all'incontro il consigliere delegato alle Politiche Giovanili, Riccardo Rosolino.

"L'incontro – ha commentato l'assessore Frappa - è finalizzato a raccogliere spunti, suggerimenti e suggestioni. Un incontro che veda i giovani protagonisti, coinvolti in un processo partecipativo che offra loro l'opportunità che cercano. L'idea nasce dalla volontà di valorizzare il ruolo delle giovani e dei giovani ladispolani come portatori di competenze, valori, energie e talenti e di costruire, insieme a loro, il nuovo Programma delle Politiche Giovanili del comune di Ladispoli. Un programma che possa tradurre con interventi concreti le loro esigenze e i loro sogni; che sia un'officina di progetti e idee per tutti e per tutte, nessuno escluso. È tra le priorità del mio assessorato, garantire l'accesso ad ambienti in cui i giovani possano trascorrere proficuamente il tempo libero e sviluppare la loro creatività e i loro interessi; strutture dedicate in cui, anche coloro con minori opportunità, possano incontrarsi, creare e essere coinvolti in progetti che promuovano l'apprendimento di competenze spendibili anche sul mercato del lavoro. Auspico ad un'ampia partecipazione poiché sono convinta che il loro coinvolgimento nella ricerca di risposte ai problemi e alle sfide della società è essenziale al fine di consentire a tutti i giovani di trarre pieno vantaggio dalle loro capacità e trovare soluzioni funzionali, significative e sostenibili. Ritengo – ha concluso l'assessore Frappa - importate ascoltare la voce dei giovani nei processi politici e decisionali che hanno ripercussioni sulla loro vita anche al fine di favorire una maggiore partecipazione ai meccanismi della democrazia rappresentativa; una maggiore partecipazione può contribuire allo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico e se le idee sono frutto di un confronto con una grande rappresentanza, le decisioni avranno basi più solide".


Fin qui il comunicato. Ben vengano queste iniziative, così come quella sul Turismo, purché non siano eventi isolati, ma che facciano parte di un programma preciso in grado di incidere davvero sul territorio, sui giovani, sulla città.

Altrimenti è tempo (e denaro) sprecato.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti