top of page

Hasta la "fraude" siempre, compañeros!

Tra truffe e stupri si smaschera la sinistra


Era settembre, 2022, mancava una settimana alle elezioni, e alla Festa dell'Unità un gruppo di giovani comunisti in erba, stuprava una quindicenne, con tanto di video.

Scandalo? Ma che, notizia coperta e mai arrivata ai giornali, nessun commento dei caporioni come la Murgia, Saviano, Giannini, Lerner e affini, nessuna lezioncina contro i "fascisti cattivi" o contro il pericolo fascista che aleggia ancora oggi.

La vita di una quindicenne cosa vuoi che conti di fronte al grande sogno progressista, globalista, buonista, "accoglievolista", "uteroinaffittista" e così via?


C'erano le elezioni, ubi maior minor cessat!


Pensate solo se fosse successo ad Atreiu! Ma dai... e anche oggi che la notizia è uscita, avete sentito la solita orchestra di tromboni, partire alla carica? Ma che! Che la notizia scivoli via...


Irritato, accendi la televisione per distrarti e metti su Report.

Vi ricordate la frase "Dovranno sputare sangue"? O l'affermazione che se anche la destra avesse vinto le elezioni, in Puglia non avrebbero accettato il verdetto delle urne?

Il democraticissimo Michele Emiliano, il pasionario, l'irriducibile Kompagno. non voleva fascisti in Puglia...

Ci credo!

Con quello che è uscito fuori dallo scandalo della Protezione Civile pugliese, con tanto di mazzette del braccio destro di Emiliano e lo stesso che dice che "Il governatore dirigeva i lavori» (Gazzetta del Mezzogiorno" https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/bari/1392630/le-spese-folli-dellospedale-covid-di-bari-emiliano-era-sempre-in-cantiere-decise-tutto-lui.html ) come dargli torto?


Ecco un altro brano dall'articolo della Gazzetta del Mezzogiorno:

"...lo scandalo degli appalti della Protezione civile pugliese gestiti dall’ex dirigente Mario Lerario, provando a rispondere alla stessa domanda intorno a cui ruota anche l’indagine della Procura di Bari: come sono stati spesi i soldi dell’emergenza? A dare la sua versione è Antonio Mercurio, responsabile dell’appalto dell’ospedale, secondo cui i tecnici erano meri esecutori e le scelte sull’appalto provenivano da altri: «Emiliano era sempre lì, quindi era come se era lui il direttore dei lavori. Chiunque mastichi di amministrazione pubblica non può immaginare che lo decida un dirigente o un funzionario. È un indirizzo politico che viene dato. Emiliano già da allora voleva un ospedale più duraturo. "



E la Schlein pensa all'uteroinaffitto, alla comunità LGBT e compagnia cantante, ai desideri che diventano diritti se sei di sinistra...


Gli stessi appartenenti o simpatizzanti di sinistra dovrebbero esultare: pensate se a guidare il Paese ci fossero andati questi qui, che sono la classe dirigente della sinistra... che hanno come obiettivo primario, occultare gli stupri e intascare mazzette...


Allora tutti in coro: Grazie a Dio c'è la Meloni!





14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page