Grazie a Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale, un Ladispoli più sicura

Si colgono i primi frutti dell'aumento di effettivi sul territorio


I cambiamenti sono già visibili, la presenza delle forze dell'ordine in città è un qualcosa di tangibile, con volanti in giro a tutte le ore, posti di blocco, controlli.

Ladispoli è migliorata anche in questo e l'estate che si approssima potrà finalmente essere senza più risse, spacconate, minacce.

Non che fosse così grave la situazione, ma neanche si trattava di una realtà da sottovalutare.

Dopo una serie di vertici per capire le condizioni di sicurezza della nostra città, sono cominciati i controlli che hanno portato già a grandi risultati: schiamazzi e musica a volume eccessivo in orario notturno, assembramenti di ragazzi dediti all'abuso di bevande alcoliche, atti contrari alla pubblica decenza compiuti da senza soggetti senza fissa dimora, spaccio di sostanze stupefacenti, liti e risse nella Movida selvaggia, tutto sembra scomparso.

Anche i primi arresti hanno tolto dalla strada persone poco raccomandabili.

Ecco, ora a questa sacrosanta azione repressiva bisognerebbe accostare quella preventiva, con azioni nelle scuole, tanta cultura e sempre meno spazio a spacciatori e delinquenti in genere.

Il Commissariato di Via Vilnius, la nuova caserma di via dei Narcisi e la centrale della Polizia Locale guidata dal Comandante Blasi, operando assieme, hanno proceduto a numerosi controlli di auto e persone, arrestando un ricercato (32 anni, latitante e pregiudicato, che doveva espiare una pena di anni 3 e mesi 9 per reati contro il patrimonio). Da segnalare anche l'ausilio di quattro equipaggi della P.S. del Reparto Prevenzione Crimine di Roma, esperti in questo tipo di pattugliamento.

Grazie a questi uomini dello Stato e al loro prezioso lavoro, Ladispoli è più bella e vivibile anche dal punto di vista della sicurezza.



21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti