top of page

Grave pericolo di deriva autoritaria e violenta...

Complici i media, schierati e poco obiettivi, ma il pericolo c'è...




Ci risiamo, la sinistra attendeva da mesi che qualcuno, anche un gruppo di adolescenti, più o meno appartenenti alla destra si rendesse colpevole di un qualche atto di violenza, per vomitare tonnellate di finte paure, di avvertimenti, di dichiarazioni scioccate e scioccanti che mettono in guardia contro il fascismo...

È bastata una rissa scolastica, grave certo ma come ce ne sono sempre state e sempre ci saranno, per scatenare gli eredi del comunismo presenti nelle scuole, nei giornali, in televisione.

Per due giorni programmi gestiti da appartenenti alla sinistra (Gruber, DaMilano, Tg3, La7, eccetera...) hanno sciorinato lezioni e lezioncine sul pericolo di deriva fascista, violenta e proposto i soliti e vuoti slogan antifascisti dei quali la Schlein è la portabandiera (senza contenuti ma armata di odio e slogan).


Ai più però sfugge un particolare.

A parte la versione "vera" dei fatti che sta uscendo fuori adesso ovvero la solita, violenta, nichilista volontà della sinistra di radere al suolo con le botte chi non la pensa come loro, dal momento che un professore ha testimoniato che ad attaccare e a scatenare la rissa sono stati i collettivi comunisti, ma perché un solo, presunto, atto di violenza della destra deve far gridare intere categorie al "pericolo deriva fascista", mentre ormai nelle cronache ci sono decine di gravissimi atti di violenza di appartenenti alla sinistra, che vengono appena notati con fastidio?

Università occupate, manifesti con la Meloni a testa in giù, aggressioni che impediscono semplici convegni e così via, per non parlare del sostegno all'ergastolano Cospito che pur di dar giù alla destra si allea ai boss mafiosi...


Quindi sì, il pericolo di deriva violenta c'è, è quello dei neo comunisti, infiltrati ovunque, poco onesti e poco obiettivi che sostengono una democrazia che intendono a modo loro: se vincono loro è vera democrazia e va rispettata, ma se vincono gli altri allora no, si può insultare, offendere, minacciare di morte, menare le mani, perché la democrazia non è quella...


Attenzione, i veri violenti sono loro. Ministro Valditara non si faccia spaventare, la strada è quella giusta.

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page