CUPIDO TRAFIGGE I NOSTRI CUORI A… SAN VALENTINO

La festa degli innamorati tra scatole di cioccolatini, mazzi di fiori e canzoni


La festa degli innamorati, ricorrenza annuale di carattere ormai per lo più commerciale, ritorna puntuale a far battere i nostri cuori il 14 di febbraio. L’amore dovrebbe essere celebrato tutto l’anno - diciamolo - e non solamente in questa occasione… anche se un bel bouquet di fiori o una scatola di deliziosi cioccolatini sono sempre graditi, soprattutto in questa giornata.

Ma perché si festeggia questa festa ? San Valentino è considerato il patrono degli innamorati poiché - narra la leggenda - egli fu il primo religioso a celebrare l’unione fra un legionario pagano ed una giovane donna cristiana; l’associazione con l’amore romantico è posteriore, anche se la questione riguardo la sua origine è controversa. Nei Paesi anglosassoni il tratto più caratteristico è rappresentato dallo scambio di lettere con le sagome dei simboli dell’amor romantico. A metà Ottocento negli Stati Uniti si cominciò a produrre biglietti di San Valentino su scala industriale, ma con il passare del tempo questa tradizione divenne secondaria rispetto al dono di scatole di cioccolatini, mazzi di fiori o gioielli.

San Valentino rappresenta comunque una festa da celebrare anche attraverso melodie dal testo romantico, ed il nostro panorama è veramente ricco di canzoni d’amore siano esse italiane o internazionali; ovunque trascorriate questo giorno, una colonna sonora adeguata è il vero must, dove le vostre musiche preferite divengono espressione dello stato emotivo tradotto in versi. Per fortuna nel ruolo di “traduttori di sentimenti” ci sono gli autori ed i parolieri, che sanno creare indimenticabili opere che parlano di amore, di coppia, di emozioni e di appassionanti tormentate storie. Tra le più belle canzoni italiane da dedicare al proprio partner figurano gli intramontabili capolavori di Lucio Battisti - come “E penso a te”, “I giardini di marzo”, “Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi” - indubbiamente le canzoni di Claudio Baglioni - “Piccolo grande amore”, “Mille giorni di te e di me”, “Amore bello” - i brani del cantautore romano Antonello Venditti - "Ogni volta", "Alta marea", "Ricordati di me" - e tantissime altre più recenti come “Ragazza magica” di Jovanotti, “L'amore conta” di Ligabue, “L'emozione non ha voce“ di Celentano, “Più bella cosa” di Eros Ramazzotti o “Ti scatterò una foto” di Tiziano Ferro. Ma innumerevoli sono anche le ballate straniere da ascoltare come sottofondo; da “Three times a lady” dei Commodores, Unchained Melody - colonna sonora del film Ghost - a firma The Righteous Brother, I want to know what Love is, dei Foreigner, fino a giungere al giorno d'oggi con I'll Never Love Again di Lady Gaga.

La playlist di canzoni da poter dedicare alla propria metà è dunque lunghissima ma l'amore non è solo quello tradizionale, ma anche quello tra una mamma e il proprio figlio, l’affetto per un parente o per l'amica del cuore... San Valentino è insomma per tutti coloro che credono fermamente nel sentimento più bello che esista al mondo, sintetizzato in un magico giorno come in fondo accade per tutte le feste. Perché è importante continuare a credere in qualcosa di bello, rimanendo forse un po' adolescenti alle prese con le prime farfalle nello stomaco !

74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Look 1.webp
Wind3.webp