CINQUE GENERAZIONI ED UNA SOLA PASSIONE: IL NEBBIOLO

Rosso Piemonte...


La cantina Travaglini, fra le colline del Gattinara nell’alto Piemonte, è un’azienda a conduzione familiare che dal 1958 produce vini di alta qualità cercando di esprimere al massimo lo spirito della natura. Il microclima è certamente uno tra i fattori più importanti e rende il territorio vocato alla viticoltura. La posizione delle colline, ai piedi del Monte Rosa, consente una straordinaria esposizione a Sud Est lasciando alle spalle le Alpi che fungono da barriera per le correnti fredde. Non meno incisivo è l’aspetto morfologico del terreno, un suolo di origine vulcanica che racconta il legame dei vini con la roccia. I residui vulcanici, formati prevalentemente da silice, ferro e granito, esaltano la già innata mineralità del vino. L’assenza di calcare evidenzia un terreno a forte reazione acida che dona diverse percezioni olfattive. La tenuta si estende su cinquantanove ettari di cui quarantaquattro vitati che hanno un’età dai sei ai quarantacinque anni. Giancarlo Travaglini rappresenta il Nebbiolo come il principe di questo incantevole luogo e ne fa il primo Gattinara al mondo. Il tratto distintivo dell’azienda è la forma unica della bottiglia: una curva che si inserisce perfettamente nel palmo della mano e che cattura i sedimenti nella fase di decantazione. Il vetro scuro ed opaco contribuisce invece alla corretta conservazione impedendo il passaggio della luce.

In degustazione, il Gattinara Riserva Docg 2015 cento per cento Nebbiolo prodotto solo nelle migliori annate dai vigneti storici della proprietà. La fermentazione delle uve avviene in vasche di acciaio a temperatura controllata per circa sedici giorni, matura per due anni in grandi botti di rovere Slavonia e completa l’affinamento in bottiglia per dieci mesi. Alla vista si presenta di color rosso granato antico con sfumature di melograno, sensuale e delicatamente trasparente. Al naso è vanitoso e ampio, di grande complessità. Apre presuntuoso con note speziate, liquirizia e bacche. A seguire, inizialmente timidi, sentori fruttati e floreali che ricordano confetture di mora e fragola, fiori appassiti e viola. Ma è soprattutto al sorso che un vino vulcanico è riconoscibile, dove emerge un’evidente mineralità ed una piacevolissima sapidità ben calibrata agli acidi. Questo connubio, anche in presenza di un’elevata gradazione alcolica, da vita a vini raffinati e persistenti. Estrema eleganza gustativa, tannini nobili e dominanti che con il passare degli anni arriveranno alla loro massima evoluzione. Avvolgente e di grande freschezza. Etichetta storica dell’azienda, dimostra la storia e la tradizione del Gattinara raccontato da Travaglini che, inoltre, è l’unica zona vitivinicola al mondo dove il Nebbiolo viene coltivato su un territorio di origine vulcanica. Un vino che sposa perfettamente i succosi sapori della selvaggina, secondi di carne rossa o bolliti. Una bottiglia di altissima qualità da condividere con gli amanti del buon vino, divertendosi ad analizzarne tutte le sfaccettature.

Buona degustazione!

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp