BUD SPENCER E TERENCE HILL

Miti intramontabili del nostro cinema italiano



Bud Spencer e Terence Hill per diversi anni sono stati grandi protagonisti di risate del piccolo e grande schermo e tra il 1967 e il 1985 con i loro film hanno raggiunto grandiosi risultati al botteghino, celebrati da una intera generazione di ragazzi che oggi - da genitori - tramandano ai loro figli i cult-movies preferiti divertendosi come allora davanti a quelle comiche ed entusiasmanti avventure. Tra i loro film più apprezzati ricordiamo “Dio perdona.. io no !” diretto da Giuseppe Colizzi nel 1967, nel quale la scena must è rappresentata dalla scazzottata in cui Bud sfodera il suo famoso colpo "a martello". Altra storica interpretazione la troviamo in “Lo chiamavano Trinità” (1970), un western all'italiana in versione commedia; come non citare “Più forte ragazzi !” (1972), ambientato in Amazzonia, nella quale i due soliti amici nel tentativo di scroccare soldi all'assicurazione sugli aerei da loro stessi pilotati, trovano chi più furbo di loro glie la farà pagare… Ed ancora “Altrimenti ci arrabbiamo !” (1974) dove un meccanico e un camionista sono intenzionati a spartirsi una dune buggy vinta a pari merito durante una gara automobilistica. Altro bellissimo film “Io sto con gli ippopotami” (1979) che vede un commerciante africano organizzare un traffico illegale di animali verso il Canada, fin quando non incrocia Tom e Slim, due simpatici avventurieri amici della natura che da soli contro l'organizzazione criminale riusciranno a liberare gli esemplari catturati. Ma potremmo aggiungerne ancora e ancora… A cinque anni dalla scomparsa dell’indimenticabile Bud Spencer, alias Carlo Pedersoli, nel prossimo mese di giugno aprirà nel cuore di Berlino il “Bud Spencer Museum, che ospiterà una mostra esclusiva sulla vita e le opere dell’attore napoletano; centinaia di pezzi unici ed omaggi alla carriera cinematografica saranno esposti per un anno negli esclusivi spazi del palazzo Römischer Hof . Carlo Pedersoli non era solo Bud Spencer ma è stato anche cantante, compositore, produttore musicale, scrittore, pilota, fondatore della compagnia aerea Mistral Air e, da giovane, abile nuotatore di fama mondiale, campione per molti anni con i colori della nazionale italiana. In una recente intervista Terence Hill (pseudonimo di Mario Girotti) ammise che Bud vedeva ben poco senza occhiali e che quindi sul set menava cazzotti a caso, picchiando tutti di santa ragione ! Quanto ci manchi, gigante buono; a noi non resta che sognare. Perché come dicevi tu “Il mondo è troppo piccolo perché tu possa andare abbastanza lontano, ti ritroverei un giorno o l’altro !” (I quattro dell’ave Maria).

Carla Cappiello

28 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Ottica Giangiuliani LOGO2_bianco.png
Wind3.webp